Scopri l'archetipo del tuo segno →

Diario astrologico, 23 maggio ’15

Vorrei provare a non opporre resistenza a questo MERCURIO Retrogrado, fidarmi di quello che già sta tirando fuori da dentro me stessa….. ma è difficile. In poche ore, nemmeno due giorni, ha già Ri- creato emozioni conosciute, fin troppo.
Ri-elaborazioni nella mia testa di antiche ferite, minizie, sfumature emerse da una frase, semplici parole messe in fila una all’altra che muovono un iceberg che credevo arginato, non dico risolto.. ma in effetti da un po’ di tempo ormai l’avevo perduto di vista ed era andato a nascondersi sotto il livello dell’acqua.
Potevo credere non ci fosse più.

Caro Mercurio amico carissimo, proverò ad essere grata di quello che mi vuoi mostrare, proverò a lasciarmi guidare dall’intuito permettendomi di non decidere, di non Re-agire come mi verrebbe da fare con il nervo scoperto che solletica e incalza.
Proverò ad osservare senza troppo intervenire, la massiccia e meravigliosa sporgenza fastidiosa che posso avere il adesso il coraggio di scorgere, complice anche SATURNO retrogrado in SAGITTARIO in questi giorni opposto al SOLE in Gemelli, appena nato fanciullo (Mercurio – Puer) e già messo a confronto con il grande Vecchio (Saturno – Senex).
Lo sento lí, scoglio, valico, freddo di fronte a me, ma sorrido e mi rendo conto, che sono solo io che POSSO cambiare la visione .

Mercurio retrogrado bello sistemato comodo nella mia 7 Casa, mi sta facendo vedere il nemico nascosto dentro me stessa, il ruolo che sta a me abbandonare.
Non è cambiato niente in fondo da pochi giorni fa… è solo un passaggio dall’altra parte del guado, nel lato del fiume dove non arriva il Sole, che chiede il mio amore e la stessa attenzione che riservo alla luce.
perché non provare..?

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.