Scopri l'archetipo del tuo segno →

Diario astrologico, 8 gennaio 2015

Stamattina Luna congiunta Giove in LEONE…… e mi sono svegliata dopo due sogni davvero interessanti; in uno ero a bordo di una nave grandissima che faceva delle spericolate virate come fosse in una regata, passando a pelo nei porti e vicino ad altre navi…. e nell’altro ero una trapezista. Salivo in alto su questa fune sospesa in un circo, con l’aiuto di un uomo sconosciuto che mi aiutava a roteare a volare nell’aria tenendomi e mostrandomi come fare. Avevo i capelli sciolti che roteavano nell’aria mentre ero a testa in giù e sentivo davvero qualcosa di meraviglioso. Poi ci abbracciavamo, piangevamo di gioia, mi diceva che ero riuscita a calibrare i giusti pesi.. altrimenti sarei volata via…

Questi due sogni stamattina mi hanno fatto sentire in maniera lampante, LA POSSIBILITà di muoverci su altri piani che non sono gli abituali …l’ACQUA..L’ARIA. Nell’espressione simbolica di voli e scivolate sul mare, posso ricollegarmi al mio movimento interno, all’essere in costante evoluzione e respiro, al FUOCO di questo inizio d’anno che sarà un grande motore per tutti, non solo per i segni di fuoco fortemente stimolati ( ARIETE, LEONE, SAGITTARIO).

Urano in ARIETE, Saturno in SAGITTARIO, e Giove in LEONE, sono tutti allineati nella sfera celeste per darci la possibilità di volare in alto. Con sogni, trapezi, progetti, o anche con INIZIATIVE DIVERSE dal quotidiano che ci facciano sentire come i conducenti in prima persona della nostra nave. Della nostra vita.
Credo che ognuno di noi abbia un punto della sua vita o di se stesso, dove sente paura, o dove crede di non poter andare oltre, ecco, ora è venuto il momento di andare proprio lì, e FIDARSI di poter riprovare. Magari un tempo abbiamo dovuto proteggerci, un tempo è vero non saremmo riusciti, ma magari adesso è diverso, siamo già mutati e non lo sappiamo,
Buon volo… con grazia e bellezza, in questo cielo blu dell’inizio anno con le stagioni totalmente fuori controllo. Abbandoniamoci anche a questo caos, con le mani aperte e il cuore spalancato.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.