Scopri l'archetipo del tuo segno →
1796095_1602425536661214_7859332149135176899_o
“È davvero incredibile come non si ha più voglia di fingere, a un certo momento.”
JEANNE MOREAU,

23 gennaio 1928, ACQUARIO asc. TORO

Fascino manifesto e bellezza discreta. Jeanne Moreau rappresenta l’incarnazione della femminilità nella sua accezione più cerebrale. Meno materica dell’erotica Brigitte Bardot, a lei complementare, Jeanne Moreau è l’emblema più etereo dello charme. Lo sguardo nostalgico e l’espressione mai pienamente solare e limpida denotano un’attrice complessa, in cui il “non detto” alimenta il carisma di una donna inesplicabile. Icona del cinema francese e simbolo della Nouvelle Vague, Moreau ha permesso al cinema di fare della sua immagine l’espressione di un intero immaginario. Quello di una cultura mimetizzata nella realtà e negli angoli delle strade, addentrata inesorabilmente nei vissuti delle persone, prima che dei divi. Musa di L. Malle e di F. Truffaut, è stata l’incarnazione di una forte spinta innovatrice nel cinema, grazie a personaggi ambigui e tutt’altro che funzionali alla rassicurazione. Interprete di più di 100 pellicole, non poteva che essere raffigurata al meglio da una locandina e dal personaggio in cui anche Roger Erbert l’ha meglio identificata. Nel celebre poster di Jules et Jim, con i colori uniti al bianco e nero, il personaggio di Catherine è la perfetta sintesi di un’attrice dalle tante sfumature, in cui anche il sorriso più spontaneo viene contrastato dalla timidezza di due mani impacciate.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.